I VINI DELL’IRPINIA APPREZZATI IN AZERBAIGIAN, PRESTO VISITA AMBASCIATORE

Pubblicato il 3 giugno 2017 - da
0 0 0 No comments

Nicola Di Iorio riceverà l’ambasciatore dell’Azerbaigian in Italia in visita in Irpinia

di Romolo Martelloni

Dopo aver fatto degustare una serie di importanti vini irpini, come il Greco, il Fiano e il Taurasi in occasione dei 25 anni delle  diplomatiche tra Italia ed Azerbaijan in un evento di musica e danze dell’Azerbaigian al Salone Margherita a Roma dove nell’occasione e’ stata invitata l’azienda vitivinicola irpina, Sella delle Spine di Caggiano Luigi, nota e rinomata azienda di Taurasi in provincia di Avellino, sono arrivati attestati di stima da parte di alcuni importatori del paese caucasico. “Inviteremo a visitare le nostre terre e le nostre cantine l’ambasciatore dell’Azerbaigian in Italia – ha detto Nicola Di Iorio esperto vitivinicolo e scrittore – che ha apprezzato.

Nel corso della serata  due vini rossi e due bianchi, il Taurasi docg Vigna dell’Angelo, i Campi Taurasini doc, il Fiano di Avellino docg ed il Greco di Tufo docg. Si tratta di alcuni tra i più grandi e più antichi vini italiani ed, in particolare, dell’Irpinia, territorio campano appoggiato sulla dorsale appenninica del sud Italia. l’azienda sarà presente oltre che con il suo titolare Luigi Caggiano anche con il sommelier Emilio Di Placido e con il saggista  e profondo conoscitore del territorio campano ed irpino Nicola Di Iorio ha donato a sua Eccellenza l’ambasciatore il proprio libro “Rosso dalla terra”, Delta3edizioni, che narra l’affascinante storia del vitigno Aglianico, che poi da’ vita al Taurasi docg dopo un complesso processo di lavorazione in vigna ed in cantina oltre che di invecchiamento in botti per almeno tre anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *