Venezia si trasforma in un grande circo per il carnevale 2018, aperto con il tradizionale “Volo del’angelo” in piazza San Marco

Pubblicato il 6 febbraio 2018 - da
0 0 0 No comments

Il “gioco”, leitmotiv dela manifestazione di quest’anno, che si chiuderà con la consueta “Incoronazione dela Maria”.

di Rossella Langone

Il Carnevale di Venezia è iniziato domenica 4 febbraio alle ore 11, con il tradizionale appuntamento del Volo dell’Angelo, cerimonia di apertura che rappresenta un messaggio di speranza e di pace. La bella Elisa Costantini, eletta ‘Maria’ nell’edizione del Carnevale 2017, è scesa giù dal campanile, giungendo nell’affollata ma ordinata piazza San Marco, accompagnata dalle note dell ‘Ave Maria’ di Schubert interpretata da Luciano Pavarotti e Dolores O’Riordan, cantante dei Cranberries scomparsa pochi giorni fa. L’abito indossato da Elisa e disegnato dallo stilista Stefano Nicolao, raffigura un angelo del purgatorio e della speranza, realizzato nei toni di rosso e di blu, colori che simboleggiano il cambiamento. “Un auspicio – ha commentato lo stilista- per cambiare la rotta della violenza e di questi brutti tempi che viviamo, di andare verso la pace.”

Il tema del ‘gioco’ è il leitmotiv del Carnevale di Venezia 2018 ‘Creatum Civitas Ludens’. La città prende le sembianze di un grande circo grazie all’allestimento creato da Massimo Checchetto, scenografo del teatro La Fenice, che ha ripreso gli elementi del circo italiano Togni, in passato utilizzati anche dal registra Federico Fellini per il film ‘La Strada’.  ‘La Bottega di piazza San Marco’, ripropone arte e mestieri di vetrai, artigiani del felze, mascherai, sarti, profumieri, perliere e merlettaie, per mostrare, in modo magico e giocoso, un lavoro antico della tradizione settecentesca.

Tutti i giorni il ‘Caravan Circus’ propone esibizioni tra giochi e scuola di circo sui carrozzoni a cura di Pantakin Circo Teatro e la Compagnia Barbamoccolo.

La ‘Festa delle Marie’, come ogni anno, vede la partecipazione di dodici ragazze veneziane, precedentemente selezionate da una giuria, sfilare da San Pietro di Castello a piazza San Marco con al seguito un corteo storico in costume a cura di C.E.R.S. – Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche. I costumi delle ‘Marie’ sono stati realizzati dall’atelier Pietro Longhi su tessuti di Rubelli.

Per il ‘Concorso della Maschera più Bella’ la partecipazione è gratuita e il vincitore giornaliero viene eletto dal pubblico con un meccanismo ad eliminazione diretta. I vincitori delle sfilate da giovedì 8 febbraio a sabato 10 febbraio parteciperanno alla finale dei domenica 11 febbraio.

L’ultimo giorno del Carnevale, martedì 13 febbraio ci sarà ‘l’incoronazione della Maria’ vincitrice di quest’anno al termine del corteo acqueo in partenza da San Giacomo dell’Orio e lo ‘Svolo del Leon’: il gonfalone gigantesco percorrerà dal basso verso l’alto  la piazza sulle note dell’inno di San Marco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi