Sforza e Savoia in scena il 5 luglio a Ghemme

Pubblicato il 27 giugno 2015 - da
0 0 0 No comments

Nel comune novarese andrà in scena una vera domenica medievale con la rievocazione storica in costume, animazioni e laboratori per grandi e piccini 

 

ImageProxyNovara, 27 giugno – Una domenica dal sapore medievale quella del 5 luglio, inserita nel programma della ottava edizione della Pace di Ghemme. L’appuntamento clou anche quest’anno è la rievocazione storica in costume e itinerante nelle stradine, vicoli e cortili del Castello Ricetto. Lo spettacolo, giunto con questa versione alla seconda edizione, è scritto, diretto e interpretato dalla regista e attrice professionista Serena Piazza e con un cast formato da attori del territorio. “Sono approdata a Ghemme tempo fa grazie a dei contatti personali – spiega Serena Piazza – ho conosciuto il paese e gli abitanti, e piano piano mi sono appassionata al progetto di far rinascere la rievocazione storica in costume che veniva messa in scena già anni fa. L’anno scorso è partito il progetto pilota, con un testo preparato con la consulenza dello storico locale Sergio Monferrini  e con un cast di attori amatoriali”. Lo spettacolo di quest’anno coinvolge 11 attori e si compone di una sequenza di quadri che mettono in scena degli avvenimenti legati alla Pace di Ghemme (ambientati anche quest’anno in scorci del Castello Ricetto di solito chiusi e non visitabili, ndr) con scene divertenti, intime e coinvolgenti che sono vere e proprie finestre aperte sugli avvenimenti storici avvenuti ma anche sugli usi e costumi del tempo. “Novità di quest’anno sono i “tornamenti” – spiega Piazza – cioè giochi medievali con gli armigeri in costume del gruppo “La stella dei viandanti” di Domodossola che inseriranno una dimostrazione nella scena iniziale dello spettacolo e proseguiranno poi in un cortile a loro dedicato con dimostrazioni e combattimenti in costume”. Lo spettacolo si svolge in più repliche, con partenza dalle 14 fino alle 18,30. Ogni replica ha durata di circa un’ora ed è riservata a gruppi di massimo 30/40 persone. Iscrizioni e registrazioni presso il luogo di entrata dello spettacolo in Piazza Castello. Al termine dell’ultima replica CORTEO SOLENNE di tutti i figuranti, il popolo e attori per le vie di Ghemme fino alla Chiesa Parrocchiale della Beata Vergine Assunta di Ghemme dove, alla presenza del pubblico riunito, il coro Anima del maestro Carlo Senatore intona il solenne Te Deum di ringraziamento. I festeggiamenti si concludono intorno alle ore 19.30.

Appunti storici: Anno 1467

Le tensioni tra il Ducato di Milano e quello di Savoia sono sempre più accese. Filippo Senza Terra guida i savoini in scorrerie e saccheggi al di qua della Sesia per entrare in possesso del contado di Novara, ed estendere quindi il loro dominio fino al Ticino. Baluardo di Milano dopo la morte improvvisa del padre, è Galeazzo Maria Sforza che nell’autunno del 1467, in gran parata d’armi e accompagnato dal segretario ducale Cicco Simonetta, si reca a Ghemme per difendere il confine sulla Sesia. Dopo un abboccamento privato ed una dimostrazione d’armi, i due concludono le rispettive ostilità mediante un Trattato, che sancisce anche il matrimonio di Galeazzo con Bona di Savoia, sorella di Filippo. Sottoscritto presso il Castello di Ghemme, il trattato è ratificato dai principali Stati regionali. Fra i due ducati viene così suggellata la pace, la Pace di Ghemme.

IL PROGRAMMA DELLA DOMENICA CONTINUA COSÌ:

Dalle ore 11,00 e per tutta la giornata

Degustazione e vendita di vino Vespolina a cura dei produttori locali del Consorzio Nebbioli Alto Piemonte, con la collaborazione della Pro Loco di Ghemme
Cantina Cura, Via Interno Castello
Vendita dei prodotti locali presso l’Allestimento «Pace di Ghemme» realizzato dall’Associazione Vexpolina presso la Sala Antonelli di Palazzo Gallarati.

Laboratori  e Giochi per bimbi

Merenda medievale in collaborazione con l’ Associazione « Chèrnuvee dè Ghèm»

Trucco medievale  a cura di  Vexpolina

Falegnameria: piccoli lavoretti, a cura del Falegname Giordani.

Giochi medievali in collaborazione con Don Marcello.

Calligrafo con piccoli lavoretti a cura di Anselmo Lauri

Animazioni con mestieri popolari

Canzoni medievali  con il coro Anima del Maestro Carlo Senatore

Musica medievale e Giocoleria, a cura dei Folet dla Marga

Piazza Castello

Ore 12,00 in piazza Castello
Pranzo con menu medievale e prodotti dell’eccellenza enogastronomica locale a cura del gruppo Rancieri e la gentile collaborazione di Molteni carni e Fontaneto.

Vendita prodotti tipici locali a sapore medievale, a cura dei commercianti di Ghemme.

 

Gradita sorpresa a chi si presenta in costume medievale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *