Roma, Daniela Di Pirro ai vertici della Chaîne des Rôtisseurs capitolina

Pubblicato il 14 giugno 2014 - da
0 0 0 No comments

imagesLe eccellenze enogastronomiche della Chaîne des Rôtisseurs diventano volano di scambio e integrazione tra culture

Roma, 11 giugno 2014 – “Gli obiettivi primari del nostro Baillage , oltre allo statutario consueto interesse per l’enogastronomia di eccellenza, saranno il piacere di condividere iniziative volte alla solidarietà e alla tutela del patrimonio artistico.”, così Daniela Di Pirro nel discorso di apertura della cena della Chaîne des Rôtisseurs, che si è svolta il 4 giugno a Roma sulla terrazza del Grand Hotel de la Minerve con lo storico scenario del Pantheon sullo sfondo. Una scelta non casuale perché la Chaîne des Rôtisseurs è la più antica tra le associazioni gastronomiche a livello mondiale e da sempre coniuga l’incontro conviviale legato al cibo di eccellenza, con la condivisione a tavola delle diverse culture, frutto di usanze, costumi e  religioni  apparentemente distanti tra loro ma che trovano nel cumvivium,  possibilità di scambio e arricchimento reciproco. “Coniugheremo i nostri sforzi per organizzare eventi con lo scopo di aiutare gli altri, attraverso la scelta attenta di progetti ,” – spiega con convinzione Di Pirro, neo nominata Baillì di Roma Aurora, prestigioso incarico ai vertici della storica associazione internazionale – “ma anche la conservazione di beni artistici in degrado che hanno urgenza di interventi di restauro, di cui , purtroppo , la nostra città e’ attualmente ricca.” Daniela Di Pirro, che si approccia con entusiasmo al nuovo incarico, vanta una lunga esperienza nel campo dell’enogastronomia e dell’ospitalità d’eccellenza: negli ultimi anni ha rappresentato su territorio nazionale il Laureate Hospitality Education, università di formazione in management turistico di Glion e Les Roches in Svizzera, una rete universitaria di alta formazione in management turistico presente in tutto il mondo con sedi a Chicago, Australia, Cina, Spagna, che favorisce scambi culturali tra studenti veicolando usi e costumi di diverse etnie, al fine di rendere l’ospitalità uguale per tutti nel rispetto di ogni diversità culturale. Un incarico prestigioso quello per la sede capitolina della Chaîne des Rôtisseurs dunque, che il Bailli Delegue’ d’Italie Roberto Zanghi ha voluto conferire a Daniela Di Pirro che ha ringraziato ognuna delle autorevoli componenti il direttivo romano. Tra loro la Charge de Mission Anna Maria Carbone Prosperetti, la Consillieur gastronomique Lilly Bonanni, la vice presidente Bianca Alfonsi, l’Argentier Daniela Di Nunzio e la vice Echanson Sommelier Clara Pillot. Presenti alla serata nella suggestiva cornice del Roof Garden del Minerve circa 50 ospiti che hanno potuto degustare piatti di alta gastronomia con una base di cucina tipica del luogo arricchita da ingredienti esotici che hanno trasformato i cibi in piatti di alta cucina internazionale. Nel menù proposto:  Mazzancolle scottate su guacamole di avocado e pomodorini,  Calamarata di Gragnano con ragout di mare,   Scaloppa di ricciola con bietina croccante e patate al vapore, e per finire Crème brulèe allo zenzero e tuile cioccolato e sesamo. Il tutto accompagnato da Grillo mandra Rossa e Nero d’Avola mandra rossa. Un incontro che segna l’inizio di un viaggio durante il quale Daniela Di Pirro, in sinergia con il comitato Roma Aurora, rielaborerà i temi base delle eccellenze gastronomiche regalando nuovi sapori al palato grazie ad inesplorati percorsi culturali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *