Roma, 20enne muore investito dall’autobus: l’autista continua la corsa

Pubblicato il 1 marzo 2015 - da
0 0 0 No comments

Il conducente si è fermato solo dopo essere stato raggiunto dalla polizia. Avrebbe detto di non essersi accorto di aver travolto il ragazzo

Alessandro Di Santo-3Roma, 1 marzo – Un ragazzo di 20 anni Alessandro di Santo è morto dopo essere stato investito da un bus la notte di venerdì 27 febbraio a piazza Venezia. Stando a quanto emerso, l’autista avrebbe continuato la corsa e si sarebbe fermato solo dopo essere stato raggiunto dalla polizia alla quale ha dichiarato di non essersi accorto di aver travolto il ragazzo. Il giovane è morto all’ospedale San Giovanni. Il 30enne autista dell’autobus di Atac, avrebbe raccontato che mentre era fermo in piazza Venezia, intorno alle 3.50 di venerdì notte, si sarebbero avvicinati al finestrino sinistro del mezzo alcuni ragazzi, apparentemente ubriachi, che volevano salire sul bus da quel lato, ma essendo fuori dall’area di fermata lo stesso avrebbe ripreso la corsa senza accorgersi di aver investito il giovane. I passeggeri, circa 60, confermano il racconto dell’autista e avrebbero affermato di non essersi accorti di nulla. Come riferito da una nota dell’Agenzia per la mobilità di Roma l’autista sarebbe risultato negativo ai test sull’assunzione di alcol e droga. I vigili del VII Gruppo Appio stanno acquisendo le immagini delle telecamere per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente che sarà accertata dall’indagine, già in corso, da parte delle autorità competenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *