Riduzione Regioni. Morassut risponde a Bressa: “Ridicolo ODG accolto dal Governo?”

Pubblicato il 30 ottobre 2015 - da
0 0 0 No comments

Morassut: “«Quella proposta di legge è ovviamente del tutto aperta ed il Governo ha ritenuto di accoglierne lo spirito, comprendendone il significato».

downloadRoma, 30 ottobre- «La proposta di riordino delle regioni depositata alla Camera e al Senato corrisponde all’ordine del giorno accolto dal Governo al Senato durante la discussione sulle riforme costituzionali. Bisogna ritenere che il governo abbia dato il consenso a una discussione ridicola? Così l’On. Roberto Morassut in risposta alle dichiarazioni del sottosegretario agli Affari Regionali Gianclaudio Bressa, che aveva definito “ridicole” alcune ipotesi avanzate nella proposta di legge Morassut – Ranucci sulla riduzione delle regioni. «Credo che il Governo di cui Bressa fa parte  – spiega Morassut – abbia compreso e accolto lo spirito di quella proposta che intende evidentemente aprire una discussione largamente sentita nel paese e che mira volutamente a suscitare un dibattito. È ovvio e naturale che tutto dovrà – come la Costituzione prevede e come la proposta di legge conferma – culminare eventualmente con un passaggio referendario e quindi avere il consenso delle popolazioni interessate, ma il problema di oggi è se affrontare finalmente e con coraggio un tema già risolto dalla Francia ed in pieno sviluppo in Germania». «Quella proposta di legge  – conclude – è ovviamente del tutto aperta ed il Governo ha ritenuto di accoglierne lo spirito, comprendendone il significato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *