Nasce la Primavera Meranese

Pubblicato il 1 marzo 2015 - da
0 0 0 No comments

Un festival internazionale dedicato al risveglio della natura

 

primavera meraneseMerano, 1 marzo – La Primavera Meranese è l’evento green che dal 28 marzo a metà maggio coinvolgerà la città di Merano e i suoi dintorni. Nell’ambito del progetto internazionale “2015 Art & Nature” la città, insieme alle località di Scena e Naturno e ai Giardini di Castel Trauttmansdorff, si trasformerà in un percorso sensoriale fatto di sculture e installazioni create da artisti internazionali come Steven Siegel (USA), Ichi Ikeda (Giappone), Nils-Udo (Germania) e Bob Verschueren (Belgio), tutti noti esponenti della Land Art. Questa forma d’arte contemporanea è caratterizzata dall’intervento diretto dell’artista-operatore “nella natura e sulla natura”, in modo da creare un forte legame tra arte e contesto paesaggistico. Merano senza dubbio si presta a progetti di questo genere perché è una città verde, che sorge nei pressi della confluenza tra il fiume Passirio e l’Adige, circondata da alte montagne, ricca di parchi e giardini, con tante passeggiate e un’enorme varietà di fiori e piante proprio nei Giardini di Castel Trauttmansdorff. Merano è “verde”, oltre che per la preponderante presenza dell’elemento natura, anche per la cultura e l’attenzione al rispetto e alla preservazione della stessa. John K. Grande, curatore del progetto 2015 Nature Art, critico canadese di Land Art e architetto del paesaggio, in un’intervista rilasciata a Merano Magazine ipotizza infatti che “…credo che già nel 2015 Merano possa diventare un modello di Green Living, poiché attribuisce molta importanza al risparmio di risorse e alla riduzione dell’inquinamento…”. Nel programma della Primavera Meranese c’è anche Harriett Russel, l’autrice e illustratrice britannica di libri per l’infanzia, con la lettura di “Eleanor e l’aquila”, la storia di una ragazza che vive avventure fiabesche in una città giardino. Per quest’occasione, le Giardinerie Comunali di Merano, lungo le Passeggiate Tappeiner e Gilf, creeranno delle scenografie naturali per dare maggiore enfasi alla storia del libro di Harriett (inaugurazione 1 aprile). Nel contesto della Primavera Meranese si inserisce anche il nuovo concept di Mercato Meranese (dal 28 marzo), ovvero, un mercato moderno, con un aperitivo originale a base di prodotti tipici, soprattutto luogo d’incontro. Il Mercato Meranese si svolgerà ogni sabato dalle 9 alle 13, fino al 10 ottobre, e qui si potranno acquistare prodotti naturali e artigianali provenienti dall’Alto Adige. Gli stand del mercato, progettati dal designer meranese Martino Gamper, si troveranno nella parte superiore di Corso Libertà, in centro città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *