MJ Day 2015, uniti per la Namibia

Pubblicato il 10 marzo 2015 - da
0 0 0 No comments

L’evento di solidarietà a favore di bambini poveri e svantaggiati dopo il grande successo del villaggio sorto nel deserto del Khabi in Kenya vedrà una raccolta fondi per una delle Case del Sole della Fondazione Terre des Hommes in Namibia che diventerà “Villaggio dei Bambini di Michael”

 

Di Francesca Rossetti

 

Bambini-in-AfricaRoma, 10 marzo – MJ Day 2015, tradizionale appuntamento annuale per i fans di Michael Jackson che si terrà il 29 agosto presso la Mostra d’Oltremare a Napoli si riconferma un’importante occasione legata alla solidarietà. Infatti anche quest’anno saranno raccolti fondi a favore di bambini poveri e svantaggiati e dopo il grande successo del villaggio sorto nel deserto del Khabi in Kenya si è pensato ad una delle Case del Sole della Fondazione Terre des Hommes in Namibia che diventerà “Villaggio dei Bambini di Michael”. Il progetto si chiama “Protezione dell’infanzia nelle bidonvilles” e riguarda il diritto all’ Istruzione dei minori e quindi pagamento tasse scolastiche, divisa e libri, dopo scuola, attività di alfabetizzazione per adolescenti, educazione prescolare allo scopo di migliorare il tenore di vita ed agevolare la socializzazione per lo sviluppo e la speranza di un futuro migliore in un Paese funestato da siccità, disoccupazione e malattie infantili, oltre a malnutrizione e diffusione del virus HIV. L’obiettivo di MJDay 2015 è quello di garantire una vita il più possibile normale ai 500 bambini del Villaggio che hanno da 0 a 7 anni e che partecipano alle attività delle Case del Sole gestite da Terre des Hommes in collaborazione con due importanti organizzazioni non governative locali, Hope Initiatives Namibia e Family Hope Services. Circa 200 di essi sono orfani vulnerabili, cioè hanno perso i genitori a causa dell’AIDS, inoltre il Paese è caratterizzato da pessime condizioni di vita nelle baraccopoli della grandi città come quella di Katutura alla periferia della capitale Windhoek, senza servizi igienici né acqua, da un alto numero di stupri e da un tasso di abbandono scolastico molto diffuso. Le Case del Sole sono nate nel 2006 anche allo scopo di tutelare i minori dai crimini e dai pericoli di strada, oltre che essere una sorta di famiglia che si occupa anche dei certificati di nascita e dell’assistenza medica e psicologica per i bambini che sono stati vittime di abusi o episodi negativi. Per il 2015 è prevista la realizzazione di due orti comunitari di mezzo ettaro ciascuno per aumentare il numero di pasti gratuiti forniti alla mensa delle Case del Sole e da rinvestire come fondi negli orti a sostegno delle famiglie tramite la vendita dei prodotti al mercato, inoltre saranno create 3 sartorie professionali per la realizzazione di divise, tovaglie e asciugamani.

Per informazioni e partecipazione ad MJ Day 2015 http://www.magicmichaeljackson.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *