MISE: Ministro Guidi riceve commissario alla concorrenza Vestager

Pubblicato il 10 settembre 2015 - da
0 0 0 No comments

Ddl concorrenza, energia, tlc, Poste e Ilva: gli argomenti al centro dell’incontro 

 

20108guidiRoma 10 settembre 2015 – Il forte impegno del governo per favorire l’apertura dei mercati attraverso il Ddl concorrenza,  insieme ai dossier energia, banda ultralarga, Poste e Ilva sono stati i temi affrontati dal ministro  Federica Guidi e dal Commissario Ue alla Concorrenza Margrethe Vestager  nel corso dell’incontro di oggi al Ministero dello Sviluppo Economico. Il Ministro Guidi ha elencato i benefici attesi dal provvedimento sulla concorrenza, in fase avanzata di approvazione alla Camera, in settori strategici come quello assicurativo, bancario, postale, energetico, carburanti e delle libere professioni, anche al fine di attrarre investitori stranieri. Nel settore assicurativo il disegno di legge introdurrà misure per aumentare la trasparenza, la lotta contro la frode, ampliare le politiche di sconti a beneficio dei consumatori; nei settori delle telecomunicazioni e bancario, l’obiettivo è rendere più facile per i consumatori il cambio di fornitore, mentre nel settore postale, lo scopo è liberalizzare totalmente. In campo energetico, il disegno di legge prevede la graduale eliminazione di qualsiasi forma di regolamentazione dei prezzi. Un pacchetto di liberalizzazioni, ha ricordato il ministro Guidi, che va ad aggiungersi alle importanti riforme attuate negli ultimi mesi dal governo nel mercato del lavoro, della pubblica amministrazione, del sistema fiscale e della giustizia civile. Nel corso dell’incontro, il Ministro Guidi ha auspicato una rapida risposta della Commissione alle notifiche su provvedimenti relativi al mercato postale, alla banda ultralarga, all’energia (tra cui le misure per le industrie energivore), e infine quelli relativi all’Ilva. Il Ministro Guidi e il Commissario Vestager hanno deciso di rimanere in contatto per facilitare i dossier sul tavolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *