Milano “invasa” da 5 milioni di topi

Pubblicato il 21 giugno 2015 - da
0 0 0 No comments

Dal comune arriva la smentita: “procurato allarme”

d0e0ac9a-cfa7-11e3-bf7e-201ea72c5359Milano, 21 giugno- Piazza Duomo, la stazione di Milano Porta Garibaldi, Lambrate, Piazza Firenze, viale Monte Ceneri e via Cenisio. Sono alcune delle zone da cui sono partite la segnalazione della ricomparsa di numerosi gruppi di topi visti nelle ore notturne aggirarsi fra i rifiuti. È quanto comunica l’associazione Aidaa “ a Milano sono oltre 5 milioni i topi presenti nel sottosuolo, e le politiche delle derattizzazioni non hanno assolutamente ottenuto il risultato di debellarli”. La stessa associazione spiega come, con l’arrivo del caldo e dell’estate, i ratti tornano in superficie negli orari di minor traffico. Per questo il presidente dell’associazione,  Lorenzo Croce  ha lanciato una proposta: “Basta con le deratizzazioni chimiche basta buttare veleno in giro,rimettiamo in circolazione i gatti, costituiamo colonie feline protette nelle zone dove ci sono i topi in modo che la natura faccia, se lo deve fare il suo corso”. Dal Comune, però, arriva la smentita: nessuna emergenza topi a Milano. Sui «cinque milioni di topi», l’amministrazione ipotizza il reato di procurato allarme. Secondo il Comune è il tipico atteggiamento dell’Associazione che in passato ha diffuso messaggi, non meno preoccupanti, sul presunto avvelenamento dei cani nei parchi cittadini, smentito, poi, dalle verifiche della  Polizia Locale e della Asl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *