Mercatello sul Metauro festeggia santa Veronica Giuliani

Pubblicato il 3 giugno 2015 - da
0 0 0 No comments

Dal 21 al 28 giugno una serie di eventi, mostre, pellegrinaggi in onore della Santa e della Beata Margherita, entrambe nate della cittadina marchigiana
 

 

08mercatelloSanta VeronicaPesaro, 3 giugno – Una settimana di festeggiamenti in onore di Santa Veronica Giuliani e la Beata Margherita. Succede a Mercatello sul Metauro, in Provincia di Pesaro e Urbino, dove sono nate due donne salite agli “onori” della Chiesa Cattolica italiana. Veronica Giuliani, al secolo Orsola, è una delle più grandi mistiche della storia. Ebbe numerose rivelazioni e ricevette le Stimmate. Nata a Mercatello sul Metauro, nel 1660, visse cinquant’anni nel monastero delle Clarisse di Città di Castello. Entratavi 17enne, vi morì nel 1727, dopo essere stata cuoca, infermiera, maestra delle novizie e badessa. All’autopsia risultò che il cuore era trafitto da parte a parte. Dopo aver ricevuto le piaghe della Passione di Cristo, infatti – rivela nel diario spirituale – «piansi molto e con tutto il mio cuore pregai il Signore di volerle nascondere agli occhi di tutti». Nulla sapremmo delle esperienze di Veronica, se il direttore spirituale non le avesse ordinato di trascriverle. Lo fece per 30 anni e il risultato è il «Tesoro nascosto», pubblicato in 10 volumi dal 1825 al 1928. Morì nel Venerdì Santo, dopo 33 giorni di malattia. È santa dal 1839. Beata Margherita (1287 – 1320) è una  figura di laica assai significativa nel panorama moderno dell’handicap, anzi dei “diversamente  abili”. Figlia  del castellano della Mètola, abbandonata  dalla  sua  famiglia perché  cieca, zoppa e gobba, è stata accolta  da un’altra  famiglia. Il suo valore non sta tanto nei suoi handicaps accettato con rassegnazione, ma nell’essere stata  capace di farsi promotrice  di bene, solidarietà e incoraggiamento nella famiglia e nella  città; per cui al momento della morte , a 33 anni, fu subito acclamata  santa e sepolta nella chiesa. Il suo corpo, intatto ancora  oggi, è visibile con i chiari riscontri delle sue difficoltà  fisiche. Nel cuore di lei (da una  famiglia abbandonata e da una finalmente accolta) furono trovati i segni della Santa  Famiglia di Nazaret. E’ stata proclamata dal vescovo diocesano patrona  dei non vedenti. Dal 21 al 28 giugno prossimo, la Diocesi di Urbino e Val Metauro, ha stilato un ricco calendario di iniziative in onore di queste due figure religiose. Prima tappa l’inaugurazione (domenica 21 giugno) alle 20.30 della mostra di pittura su santa Veronica Giuliani all’interno del complesso monumentale San Francesco a Mercatello sul Metauro. Nell’occasione sarà presentato anche il nuovo quadro dell’artista Gilberto Grilli intitolato “La spada in santa Veronica”. La serata sarà arricchita dalla rassegna delle corali parrocchiali. Lunedì 22 giugno dalle 17.30 il simposio tra Vescovi, amministratori, associazioni marchigiane e umbre partendo dalle due cittadine Mercatello sul Metauro, che hanno dato i natali a Santa Veronica, e Città di Castello, dove la Santa ha preso i voti ed ha vissuto in clausura. Dall’incontro sarà stilato un protocollo di intenti che definirà iniziative ed eventi futuri volti a promuovere e valorizzare la figura della Santa. Per martedì 23 giugno previsto un pellegrinaggio notturno, dal centro della cittadina per snodarsi lungo i luoghi simbolo dove hanno vissuto le due donne. Finale di meditazione, canti e musica a Castel della Pieve, simbolica frazione di Mercatello sul Metauro.  Mercoledì 24 in serata proiezione del film documentario sulla vita di santa Veronica Giuliani. Giovedì 25 giugno conferenza di approfondimento “La spadaccina e la spada nelle visioni mistiche  della santa, patrona  degli sportivi  della scherma”, tenuta alle 20.30 nel chiostro del Monastero di Mercatello sul Metauro dall’Arcivescovo Mons. Giovanni Tani. L’intervento  sarà arricchito  da  musiche, canti e letture. Sabato 27 giugno in serata, cooking show sulla cucina povera di Santa Veronica, studio e presentazione di un piatto tipico e degustazione. Gran finale domenica 28 giugno, Santa Messa e in piazza festa dello sport con la partecipazione di due squadre di fioretto giovanile di Jesi e Pesaro. Alla giornata parteciperanno anche i dirigenti e campionesse del Club scherma di Jesi. La giornata dello sport è dovuta alla richiesta da parte delle autorità civili,  religione e sportive di far diventare Santa Veronica Giuliana patrona degli sportivi di scherma.Sono previsti inoltre: letture pubbliche di brani dal diario di Santa Veronica, visite ai luoghi dove ha vissuto la Santa e momenti di promozione del territorio attraverso i prodotti tipici locali. Fuori programma, il 4 luglio in serata sempre a Mercatello sul Metauro, concerto spettacolo dell’orchestra Rossini di Pesaro in onore di Santa Veronica Giuliani. Promotori dell’iniziativa, oltre alla Diocesi urbinate, il comune di Mercatello sul Metauro, Pro Loco, associazioni e confraternite locali e la Regione Marche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *