Lunedì 4 luglio alla Camera dei Deputati il Forum sul Diritto accessibile: si parlerà di non lavoro, povertà, disagio

Pubblicato il 27 giugno 2016 - da
0 0 0 No comments

[AdSense-A]

Lunedì 4 luglio alle 11 a Roma, presso la Sala del Refettorio della Camera dei Deputati (Palazzo San Macuto Via del Seminario 76), prende il via la prima edizione del Forum sul Diritto Accessibile.

Senza-titolo-18
Introdurrà la discussione l’Onorevole Ileana Argentin, Membro della Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati. Seguiranno gli interventi del Sottosegretario di Stato al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Franca Biondelli, Amelia Torrice della Sezione Lavoro della Corte Suprema di Cassazione, il docente all’Università LUISS Guido Carli e Copenhagen Business School Francesco Rullani, Fulvia Colombini della Presidenza INCA-CGIL e il Fondatore dell’Ufficio Studi Assennato&Associati Silvia Assennato. Moderatore sarà il Giornalista Carlo Picozza.
“Il Forum-  dichiara il Fondatore dell’Ufficio Studi Assennato&Associati Silvia Assennato- mira a diventare un importante momento di riflessione che possa gettare le basi per interventi di natura legislativa, necessari a modificare incisivamente l’attuale scenario.  Un confronto ampio e articolato che affronti i riflessi giuridici delle condizioni di disagio sociale, per individuare nuove visioni, raccogliere e analizzare buone prassi, proporre le vie percorribili per una maggiore tutela. Accessibile perché chiunque deve potervi accedere, deve essere semplice e immediatamente comprensibile, in grado di incidere proprio su quelle persone che finora non hanno potuto esercitare diritti fondamentali. Un diritto, quindi, che elimini i fenomeni di natura sociale ed economica che impediscono a tutte le persone la partecipazione alla vita pubblica e il pieno svolgimento della vita privata. Sono stati coinvolti- continua Assennato- soggetti che operano quotidianamente a contatto con tali fenomeni in diversi campi, come la giurisprudenza, l’economia e la sociologia, l’architettura e l’ingegneria, la politica, il mondo del lavoro e il terzo settore. Soggetti, quindi, in grado di leggere, con sensibilità e competenze diverse, le istanze della società che richiedono ascolto, sulla cui base innovare la normativa vigente. La prima edizione del Forum sarà dedicata a non lavoro, povertà, disagio. Temi centrali nel dibattito sull’accessibilità, che interessano vaste aree della popolazione. Nelle settimane scorse, diversi esperti di questi temi hanno inviato contributi e analisi per articolare e qualificare ulteriormente il dibattito. È sulla base di questo prezioso lavoro che si animerà il confronto tra i relatori, che preluderà alla definizione di specifiche proposte di legge.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *