“L’Europa per la diversità culturale: il progetto She Culture”

Pubblicato il 22 settembre 2015 - da
0 0 0 No comments

Roma, Mercoledì 23 Settembre 2015, ore 10.00-14.00

downloadRoma, 22 settembre, 2015- Dalla Convenzione culturale europea del 1954 alla Strategia di Lisbona del 2000, la cultura all’interno dell’UE è considerata l’elemento fondante, coesivo ma anche dinamico dell’Europa unita, espressione dei suoi valori e dei suoi obiettivi/programmi. In linea con le politiche culturali comunitarie nasce She Culture – progetto biennale (Ott. 2013- Sett. 2015), finanziato dal Programma Cultura 2007-2013 dell’UE, cofinanziato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (ex Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte Contemporanee), in collaborazione con GAI – Giovani artisti Italiani e SNOQ-Se Non Ora Quando Alto Adige– i cui risultati finali saranno presentati Mercoledì 23 Settembre 2015 alle ore 10.00, presso la Biblioteca Casanatense di Roma, in occasione dell’incontro dal titolo “L’Europa per la diversità culturale: il progetto She Culture”Il progetto ha promosso lo scambio, il confronto e il consolidamento di analisi qualitative e quantitative per valutare l’impatto delle politiche di genere nel settore culturale a livello nazionale ed europeo, con un particolare approfondimento sui Paesi partner del progetto (Italia, Spagna, Danimarca, Norvegia, Albania). La prima fase del lavoro ha previsto un’indagine sul rafforzamento del ruolo dei musei delle donne in Europa ed ha analizzato il rapporto tra musei e donne, con particolare riferimento alla creatività femminile nei musei d’arte contemporanea. L’incontro intende porre l’accento sul ruolo e l’impegno da parte delle istituzioni culturali pubbliche e private nell’implementazione di azioni e progetti orientati alla promozione della diversità culturale e del dialogo interculturale, nel quadro delle politiche e dei programmi europei e nazionali; avviare una riflessione sul ruolo dei musei delle donne come luoghi di memoria sociale, di inclusione e di interrelazione tra culture e generazioni differenti, in una prospettiva europea e internazionale, grazie anche alla partecipazione dell’Associazione Internazionale dei Musei delle Donne –IAWM –. L’evento sarà occasione per presentare gli obiettivi di She Culture, i dati emersi dalla ricerca, le linee guida per la valutazione dei musei delle donne, e i possibili sviluppi futuri del progetto. In tale occasione sarà, inoltre, promossa la Campagna di sensibilizzazione sul tema della “genderizzazione” dei giocattoli, realizzata all’interno del progetto, sostenuta attraverso la creazione e diffusione di video prodotti da giovani artisti contemporanei, provenienti dai 5 Paesi partner, e finalizzata ad evidenziare l’influenza dei giocattoli nella formazione di stereotipi di genere e di differenze di ruoli sin dalla prima infanzia. L’incontro sarà arricchito dagli interventi di Rita Fioravanti, Direttrice della Biblioteca Casanatense; Valeria Fedeli, Vice-presidente del Senato della Repubblica Italiana; Silvia Costa, Presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo; Mariagrazia Bellisario, Dirigente Servizio I – Coordinamento e Relazioni internazionali – Ufficio UNESCO del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; Meral Akkent, Direttrice del Museo delle Donne di Istanbul; Astrid Schöenweger, Coordinatrice di IAWM – Associazione internazionale dei Musei delle Donne; Cristina Da Milano, Presidente di ECCOM – Centro Europeo per l’Organizzazione e il Management Culturale; Annalisa Cicerchia, Docente presso l’Università di Roma “Tor Vergata”; Marta Vergonyos, Presidente di Centre de Cultura de Dones Francesca Bonnemaison; Nadia Mazzardis, Presidente di SNOQ-Se Non Ora Quando Alto Adige; Merete Ipsen, Direttrice del Museo delle Donne di Aarhus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi