Legge di bilancio, Cavallaro: giù le mani dalle pensioni

Pubblicato il 13 novembre 2017 - da
0 0 0 No comments

Necessario cambio di rotta, la CISAL non si accontenta di eccezioni a norme non eque

 “La sostenibilità delle finanze pubbliche continua a poggiare in larga misura sulle riforme pensionistiche introdotte in passato. In proposito, non meravigliano le posizioni favorevoli all’introduzione di meccanismi permanenti di adeguamento dei requisiti pensionistici espresse da Confindustria, Istat e Banca d’Italia, la cui unica preoccupazione è far quadrare i conti, indipendentemente dall’equità delle misure adottate. Ma è nostro dovere sollecitare un approccio corretto al problema, non basta limitare i danni di scelte sbagliate. E’ iniquo chiedere ulteriori sacrifici a lavoratori e pensionati, colpevoli solo di avere versato i contributi previsti e, paradossalmente, di vivere troppo a lungo”. E’ quanto sostiene Francesco Cavallaro, Segretario Generale della CISAL, in merito alla legge di bilancio attualmente al vaglio del Senato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi