“Fitarco City Partner”, convenzione con Cortina D’Ampezzo

Pubblicato il 16 febbraio 2015 - da
0 0 0 No comments

E’ stata presentata a Roma, presso la Sala Giunta del CONI al Foro Italico, la convenzione che vedrà collaborare per il biennio 2015/2016 la Federazione Italiana Tiro con l’Arco e il Comune di Cortina d’Ampezzo

 

ImageProxyRoma, 16 febbraio – La convenzione “Fitarco City Partner” è stata deliberata lo scorso martedì 10 febbraio nel Consiglio Comunale di Cortina d’Ampezzo ed è stata ufficializzata nel corso del Consiglio Federale FITARCO dal Presidente Federale Mario Scarzella, dal sindaco di Cortina d’Ampezzo Andrea Franceschi, alla presenza del Segretario Generale CONI Roberto Fabbricini. Il Presidente Fitarco Mario Scarzella ha ringraziato il Sindaco di Cortina e il Consigliere Oscar De Pellegrin che hanno dato il via all’idea di una collaborazione: “Sono molto felice di annunciare al Consiglio e al mondo del tiro con l’arco che il Comune di Cortina e la Federazione hanno dato vita ad una convenzione per il 2015 e 2016 che siamo certi porterà vantaggi ad entrambi. Ringrazio il Sindaco Andrea Franceschi e Oscar De Pellegrin per aver dato vita a questa idea che si è concretizzata lo scorso 10 febbraio. Il Consiglio Federale ha già deliberato l’assegnazione del Campionato Italiano Tiro di Campagna che verrà ospitato a Cortina nel 2016 e siamo già a lavoro per presentare e supportare la candidatura di Cortina per i Campionati Mondiali Campagna del 2018. Dopo il grande successo ottenuto in occasione del mondiale del 2000, sarebbe un ritorno in grande stile per il tiro con l’arco internazionale in un luogo meraviglioso”. Il Sindaco di Cortina d’Ampezzo Andrea Franceschi ha ricevuto la maglia della Nazionale personalizzata ed ha ringraziato la Fitarco per aver subito creduto nella possibilità di una fruttuosa collaborazione: “Tutto è nato da una chiacchierata con il consigliere e campione paralimpico Oscar De Pellegrin. La FITARCO è una Federazione seria e dinamica, composta da persone autorevoli e affidabili. La presenza di Oscar è poi per noi cittadini della provincia bellunese una garanzia di risultati. Mi piace sottolineare che, all’importanza che può ricoprire la convenzione sotto il profilo della sponsorizzazione e della visibilità che porteranno i grandi eventi che porteremo a Cortina, considero fondamentale lo sviluppo dei progetti legati all’attività con le scuole e l’abolizione delle barriere architettoniche, argomento molto complesso soprattutto per chi vive in un paesaggio di montagna come il nostro. Quello che abbiamo cominciato con la Fitarco è l’inizio di un percorso che sarà certamente proficuo per tutto il nostro territorio”.   Primo artefice della convenzione è stato il Consigliere Federale Oscar  De Pellegrin, bellunese e campione paralimpico a Londra 2012: “E’ un grandissimo orgoglio aver portato a termine questo accordo con un territorio che conosco bene e che ho sempre cercato di onorare nella mia vita da atleta. Cortina è la Regina delle Dolomiti, patrimonio universale ed è bello poter portare avanti dei progetti importanti per entrambe le realtà. La Fitarco e Cortina rappresentano due eccellenze e spero davvero che questo percorso insieme ci porti lontano”. Il Segretario Generale del CONI Roberto Fabbricini: “Conosciamo le difficoltà di gestione che hanno le Federazioni, così come il CONI, soprattutto per quanto riguarda la gestione delle finanze. Per questo accolgo con molto piacere questo accordo tra Fitarco e Cortina. Il Presidente Scarzella ci è sempre molto vicino e fa un grande lavoro per tenere alto il nome dello sport italiano. Ringrazio il Sindaco di Cortina che, è giusto ricordarlo, è stata la prima città olimpica italiana con l’edizione invernale del 1956 e successivamente si è sempre distinta per essere una città vicinissima al mondo dello sport ospitando grandi manifestazioni nazionali ed internazionali. È stato un peccato aver perso la candidatura per i mondiali di sci a causa di alcuni giochi politici, ma ho fiducia nelle potenzialità di Cortina come palcoscenico dello sport, non solo per lo sci. È infatti ottima questa apertura al tiro con l’arco, sarete degli apripista in questo senso e spero che il vostro esempio venga seguito anche da altri. Proprio in questi giorni abbiamo mosso i primi passi importanti per la candidatura di Roma 2024 e quanto verrà fatto a Cortina, con la possibilità di organizzare anche un Campionato Mondiale, rappresenta anche per la candidatura olimpica un aiuto”.   Per entrare nel dettaglio, alla base della convenzione tra Fitarco e Comune di Cortina d’Ampezzo c’è l’assegnazione dei Campionati Italiani Tiro di Campagna 2016 alla città di Cortina, una delle manifestazioni Nazionali Fitarco che portano il maggior numero di atleti in gara per un totale di oltre 1000 presenze giornaliere e il supporto e la collaborazione per la candidatura di Cortina quale sede dei Campionati Mondiali Tiro di Campagna 2018, un evento che porterebbe oltre 35 delegazioni Nazionali da tutto il mondo.  Due manifestazioni che potranno valorizzare al meglio gli splendidi scenari dolomitici, considerando che il tiro con l’arco è uno sport ecologico al 100% e che, in occasione degli eventi, potrà portare un considerevole numero di presenze nei mesi estivi e dare grande visibilità attraverso i passaggi televisivi e via web che accompagnano tutte le manifestazioni organizzate dalla Federazione. La Federazione si è inoltre impegnata a portare nel 2016 a Cortina almeno un raduno della Nazionale tiro di campagna, che potrà così “sondare il terreno”, nella speranza di dover poi gareggiare in questi stessi scenari in occasione dei Mondiali 2018.  Tra le componenti più rilevanti della Convenzione anche altre iniziative che avranno una importante ricaduta sul territorio e sulla popolazione di Cortina d’Ampezzo. Parliamo soprattutto delle iniziative che coinvolgeranno il Consigliere Federale Oscar De Pellegrin, che avvierà insieme al Comune e agli istituti scolastici un progetto che valorizzi il rapporto “sport, giovani e scuola” e darà il suo contributo di esperienza per quel che riguarda l’abbattimento delle barriere architettoniche. La Convenzione prevede anche che il logo di Cortina d’Ampezzo girerà per il mondo attraverso la maglia della Nazionale FITARCO. Le squadre olimpiche e paralimpiche, che quest’anno saranno impegnate nei rispettivi Campionati Mondiali che mettono in palio i pass per le Olimpiadi e Paralimpiadi di Rio 2016, la Nazionale Giovanile e la Nazionale Tiro di Campagna e 3D porteranno con orgoglio la nuova casacca azzurra con il logo di cortina stampato sul petto. Il calendario internazionale prevede oltre 20 trasferte nei vari continenti e dappertutto il marchio di Cortina sarà ben visibile sull’abbigliamento da gara degli arcieri italiani, abituati a primeggiare in ogni disciplina e specialità. L’immagine di Cortina d’Ampezzo avrà un’importante visibilità anche in occasione dei Campionati Nazionali organizzati dalla Federazione Italiana Tiro con l’Arco. Saranno 10 i grandi eventi dedicati al tiro alla targa (olimpico e paralimpico), al tiro di campagna, alla specialità del 3D e alle competizioni giovanili che verranno disputate e ospitate in tutto il Bel Paese. In ogni Campionato la splendida città dolomitica avrà la sua visibilità sui campi di gara e attraverso le immagini che verranno trasmesse in diretta streaming da Youarco, il canale ufficiale FITARCO sulla piattaforma youtube e nelle sintesi che verranno mandate in onda sui canali di Rai Sport. Sono infatti 10 le manifestazioni comprese nel contratto Rai-Fitarco 2015: otto eventi nazionali e i due eventi internazionali che verranno ospitati questa estate in Italia: i Campionati Mondiali 3D di Terni e la Youth Cup di Roma.  Cortina, Regina delle Dolomiti, per il suo patrimonio paesaggistico, turistico e d’immagine. Cortina e la sua storia: città olimpica nel 1956, vetrina di grandi appuntamenti sportivi, località capace di custodire le proprie tradizioni con un occhio sempre rivolto al futuro. A 1.224 metri di altitudine è immersa in uno scenario d’incomparabile bellezza, dichiarato Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. Unica località italiana parte del Best of the Alps, Cortina ha lo sport – e non solo quello invernale – nel proprio Dna. A 15 anni dal primo emozionante incontro, è entusiasta di tornare a ospitare una disciplina con cui si sente particolarmente in sinergia.

www.cortina.dolomiti.org

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *