ExpoinCittà, oltre un milione e mezzo di persone ha partecipato alle iniziative in cartellone nel primo mese di programmazione

Pubblicato il 4 giugno 2015 - da
0 0 0 No comments

Presentato a Palazzo Reale lo stato dell’arte del calendario di ExpoinCittà: raggiunti i 34.683 appuntamenti, 7600 a giugno

expo-in-citta.scale-to-max-width.825xMilano, 4 giugno – Sono 34.683, ad oggi, gli appuntamenti del calendario di ExpoinCittà che vanno a costituire una proposta senza precedenti per ricchezza e varietà nell’offerta culturale, artistica di intrattenimento e approfondimento della nostra città. Un palinsesto in crescita costante ed esponenziale a partire dallo scorso ottobre 2014, quando gli eventi registrati sulla piattaforma diExpoinCittà erano 7mila.   Per quanto invece riguarda i dati relativi a questo primo mese di ExpoinCittà si sono svolti 8.293 appuntamenti:  il 33% nel centro di Milano, il 57% nel resto della città e il 10% in altri comuni dell’area metropolitana. “ExpoinCittà è il miglior alleato di Expo 2015: lo dimostrano i numeri di questo primo mese che sottolineano una crescita delle presenze e una grande partecipazione agli eventi in città, in linea con il successo ormai certo di Expo. Una sinergia che fa di Milano il cuore del motore economico, sociale e attrattivo del nostro Paese e che conferma la sua reputazione internazionale”, ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno. “La Milano del primo mese fuori Expo offre trecento appuntamenti ogni giorno – ha dichiarato Alberto Meomartini, vicepresidente della Camera di commercio di Milano –. Una grande vitalità che è progressivamente in grado di creare un indotto sempre più importante per il territorio soprattutto in vista di una forte presenza estiva dei visitatori stranieri”. Gli appuntamenti, declinati secondo dieci tematiche, hanno riguardato la keyword Art per il 23%; Performance per il 32%;Creativity&Style per l’8,5%; Feed the Planet per il 10%; Kids per il 4; Leonardo per il 2,5%; Science per il 6%; Well-being per l’8,5%; Città Mondo  per il 3,5%; Media per l’1,8%. A maggio gli operatori accreditati alla piattaforma crowdsourcing, creata e resa disponibile gratuitamente da ExpoinCittà, sono arrivati a 2.948; erano 1.107 a ottobre 2014. Gli accessi al sito expoincitta.com sono passati da 18.700 a 170.000 nello stesso periodo. Nel mese di giugno sono 7.638 gli appuntamenti e la cifra è in continuo divenire, + 13 per cento rispetto al mese precedente. I milanesi e i molti visitatori che Milano ha accolto in questo primo mese di Expo hanno risposto con grande entusiasmo alle proposte di ExpoinCittà del mese di maggio. Oltre 160mila persone hanno infatti partecipato alle due più importanti rassegne del weekend centrale del mese, Wired Next Fest e PianoCity, mentre i concerti di Radio Italia e della Filarmonica hanno radunato in piazza Duomo circa 145mila persone nell’ultimo fine settimana di maggio. Il nuovo Expolounge di ExpoinCittà presso l’ex Albergo diurno Cobianchi in piazza del Duomo ha accolto in questo primo mese di attività oltre 5000 persone. Anche l’offerta museale cittadina è stata particolarmente apprezzata: i civici milanesi infatti hanno visto 179.223 visitatori nel mese di maggio 2015, con un aumento del 36,15% rispetto allo stesso periodo del 2014. In particolare, i musei del Castello Sforzescohanno registrato un’affluenza del 15,63% in più, mentre il nuovo Museo della Pietà Rondanini ha accolto nel suo primo mese di vita oltre 66mila visitatori, portando ad oltre 100mila il numero di persone che hanno visitato il Castello Sforzesco in questo mese d’avvio di ExpoinCittà. Cresciuto anche il pubblico di Palazzo Reale, che con 100.630 visitatori segna un + 22,5% rispetto al maggio 2014; mentre al 31 maggio già 123.070 persone avevano visitato la grande mostra su Leonardo da Vinci allestita nelle sale del Palazzo fino al prossimo 19 luglio. Aumenta comunque nel suo complesso il pubblico delle mostre del Comune di Milano allestite nelle sue altre sedi con il 62,61% in più di visitatori, con una punta significativa al PAC che vede crescere il suo pubblico da 2163 a 3712 persone (+ 71,61%).  Anche nel campo dello spettacolo dal vivo ExpoinCittà conferma il suo successo registrando un +6% di spettatori al Piccolo Teatro d’Europa, grazie a una stagione più ricca nei titoli e allungata nei tempi. Entrata in piena attuazione anche la convenzione con SIAE che permette agevolazioni agli operatori medio piccoli per la realizzazione di spettacoli dal vivo che entrino a far parte del cartellone di ExpoinCittà e che ha garantito un sostegno ad alcune manifestazioni già realizzate come IT Festival e MI AMI. Grande partecipazione, con una forte percentuale di pubblico straniero, anche ad altri eventi diffusi in città: 500mila presenze al neo Mercato Metropolitano, che a giugno aprirà anche un’arena estiva; 20 mila visitatori alle proposte di Citéxpo, il palinsesto francese per ExpoinCittà. Un successo coerente con il sensibile aumento delle presenze in città, confermato da diversi indicatori tra cui Carta Sì che ha registrato +16% di operazioni rispetto a maggio dello scorso anno. Il legame tra Expo e ExpoinCittà sarà sempre più stretto a partire dalla brochure sugli appuntamenti di ExpoinCittà, ora a cadenza settimanale, distribuita da volontari all’interno del sito Expo. Alla conferenza stampa sono stati presentati alcuni eventi in calendario a giugno: dalla “Festa della Musica” che si svolgerà il prossimo 21 giugno a “Cumulus”, progetto che coinvolge 200 scuole e università di design del mondo che si troveranno per la prima volta a Milano, dal 3 al 30 giugno; da “100in1Giorno” che per la prima volta in Italia il 27 giugno trasformerà per 24 ore gli spazi pubblici della cittaÌ in un teatro di (almeno) 100 iniziative urbane proposte e realizzate dai cittadini; alla presentazione degli appuntamenti della Estate Sforzesca che animerà il Castello durante i mesi estivi con concerti di musica classica, jazz, etnica. Presentati anche gli appuntamenti della regione di Catalugna e della città di Barcellona realizzati appositamente per il cartellone di ExpoinCittà.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *