Expo 2015, Calabria “ Terra di Vino”

Pubblicato il 27 settembre 2015 - da
0 0 0 No comments

Il direttore di Arsac: ““Il vino ci appartiene da sempre è quindi nostro dovere valorizzarlo e legarlo alla storia del territorio.”

VINI-EXPO-290615-400x225Milano, 27 settembre – Tra le risorse della regione Calabria primeggia il vino ed è infatti “Terra di Vino” il titolo della seconda giornata della settimana del protagonismo ad Expo di questa regione affacciata sul Mediterraneo. Una terra antichissima che aveva nome Enotria e che con una superficie in vigneti di circa 12mila ettari, gran parte dei quali concentrati nel crotonese e nel cosentino, ed una produzione per ettaro di circa 110 quintali, con 36 vitigni autorizzati dei quali il 50% autoctoni come il Magliocco e il Gaglioppo, pari al 60% della superficie vitata. “La Calabria è una regione importante per il vino in Italia, perché la coltivazione della vite ha avuto inizio proprio qui” così il responsabile dell’ufficio Vitivinicolo della Regione Calabria, Carmine Maio. Tre workshop nel Padiglione del Corriere della Sera ed una degustazione guidata di vini in purezza hanno portato i visitatori nel mondo del vitivinicolo della Calabria. A presentare la biodiversità dei vini calabresi sono stati rappresentanti delle istituzioni, ricercatori, università e produttori all’interno della cornice del Padiglione Casa Corriere. A Expo la Calabria punta anche sul turismo rurale, proprio per far conoscere al mondo le sue varietà. Infatti come ha spiegato il direttore di Arsac, l’azienda regionale per lo sviluppo agricolo della Calabria: “Il vino ci appartiene da sempre è quindi nostro dovere valorizzarlo e legarlo alla storia del territorio. Il turismo rurale è motore importante per incrementare il flusso di viaggiatori in regione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *