Nuovo esordio della LIDU di Napoli

Pubblicato il 21 dicembre 2017 - da
0 0 0 No comments

La neo-Presidente Maria Vittoria Arpaia presiede al dibattito sull’immigrazione, prima tappa del nuovo calendario associativo. La compagine istituzionale testimonia la stretta collaborazione tra storici e nuovi membri della Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo.

 

di Antonio Dentice d’Accadia

 

Il 19 dicembre 2017, alle ore diciannove circa, la direzione della LIDU Campana, della neo-Presidente Maria Vittoria Arpaia, esordisce nella sede di Napoli col dibattito: “Immigrazione: problema o risorsa?”.

L’evento si apre coi saluti, dell’attuale Presidente del Comitato napoletano e dell’On. Alfredo Arpaia, Presidente d’Onore della LIDU Nazionale, nonché decano della storia nazionale della nostra Società, faro dell’identità istituzionale.

Il moderatore Giuseppe Cimmino, attuale Segretario della LIDU di Napoli e altro storico membro, coordina e dirige l’architettura discorsiva, nell’interazione tra i relatori e un pubblico vivo e partecipante al caleidoscopio intercalato in opinioni, dati e precisa sintesi politica.

I relatori Valerio Salamida (Project manager), Anastasia della Valle (avvocato praticante abilitato al patrocinio legale) e Antonio Dentice d’Accadia (cronista del Sufismo Murid in Sud Italia), esplicitano rispettivamente le specificità sottotematiche concernenti: una lucida analisi dei costi e dei bilanci nazionali dell’immigrazione, il quadro giuridico tutelante e ordinante il fenomeno (con un occhio particolare allo Jus soli temperato) e il disegno dell’eterogeneità culturale, nella definizione delle concrete possibilità integrative.

Il tempo del dibattito è scandito dalle letture poetiche e narrative di Corrado Santamaria e Gianluca Zimmermann, che percorrono il tempo dei Classici e del Mito nell’affacciarsi al neonato Uomo, dall’antichità prometiana, alla cosmogonia taoista.

Particolarmente rilevanti gli interventi di Paolo Guerriero, Presidente della sezione campana dell’Associazione Mazziniana Italiana e di Souleymane Amadu Hanne, mediatore colturale per l’Ass. “Nessuno Escluso”, Responsabile Politico di “Alliance Pour la Republique”, nonché iniziato alla Confraternita Sufi Tijaniyyah (uno dei rami mistici e moderati dell’Islam).

Tra i membri della LIDU coinvolti nella fase progettuale del dibattito, i casertani Angelo Petrella e Cosma Niutta, in assistenza al Presidente Arpaia, timoniere in una nuova epoca per tutta l’attività regionale, tra rigenerate sinergie umane, territoriali, intellettuali e scientifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi