Dolomiti supersummer 2015, La Val di Fiemme vince il video contest

Pubblicato il 1 ottobre 2015 - da
0 0 0 No comments

Trasmettere le emozioni delle Dolomiti e lanciare un nuovo modo di raccontarle attraverso la condivisione dei contenuti con i visitatori: è questo lo spirito di #CaptureYourThrills premiato ieri all’Eurac di Bolzano

premiazione1Bolzano, 1 ottobre- L’immaginazione di un bambino si articola in una sinfonia tra boschi e prati. Così la Val di Fiemme racconta se stessa conquistandosi il primo Video Contest #CaptureYourThrills patrocinato da Dolomiti Supersummer in collaborazione con il Trento Film Festival. Il Video Contest ha avviato un nuovo modo di raccontare le Dolomiti attraverso le emozioni che sanno regalare. Video corti, veloci e narrativi hanno raggiunto un Reach di oltre 100mila utenti su Facebook (sul Reach totale pari 478mila). Ma questo è solo il primo passo di un progetto più vasto. #CaptureYourThrills del Dolomiti Supersummer – la versione estiva del Dolomiti Superski con 100 impianti accessibili con una sola card – vuole invogliare gli amanti della montagna a condividere le loro stesse emozioni. I visitatori diventano co-creatori di contenuti aggiungendo la loro voce al patrimonio delle Dolomiti. #CaptureYourThrills nasce, infatti, all’interno di un processo di crescita: cresce l’offerta delle Dolomiti – il territorio più dinamico e vario nel panorama turistico – cresce la facilità di raggiungere le vette e scegliere la propria vacanza, crescono i numeri di giovani e famiglie con bambini che la preferiscono tra le mete estive. Sono loro i primi a essere coinvolti da un approccio 2.0 che porta le Dolomiti nel cuore dell’interazione sui social network fondendo storytelling, promozione dell’offerta e rapporto diretto con gli utenti. Un approccio che si è riverberato nella provenienza professionale della Giuria: un giornalista, Roberto Magurano, caporedattore del Corriere dell’Alto Adige, il regista e documentarista, Lorenzo Hendel, e lo stesso presidente del Trento Film Festival Roberto de MartinDa tutti, distribuendo ieri pomeriggio gli attestati nella sede Eurac a Bolzano, l’invito a continuare sulla strada intrapresa, condensando il messaggio e sposando completamente la linea del racconto. Le Dolomiti sono troppo grandi – è stato il verdetto – per essere raccontate tutte in una volta. Meglio raccontare la storia di un’emozione costruendo un affresco che ne restituisca a pieno il tratto distintivo: una varietà unica al mondo. Secondo classificato dopo Fiemme il video della Val Gardena, seguito a pari merito da Val di Fassa e Alpe di Siusi. Primo tra le 30mila interazioni degli utenti, invece, si è classificata la Val Gardena, seguita dalla Val di Fassa e da San Martino di Castrozza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *