Cultura, Caligiuri: riformare il settore dello spettacolo con una legge organica

Pubblicato il 12 giugno 2014 - da
0 0 0 No comments

Ministero-Beni-Culturali‘Dopo sei mesi di confronto tra Regioni, Ministero dei Beni Culturali e le categorie del settore oggi è stato dato il via libera al testo al quale sono state richieste significative modiche dalle Regioni.’

Roma, 12 giugno – Le Regioni hanno espresso un’intesa condizionata al decreto ministeriale che individua le modalità di assegnazione del Fondo Unico per lo Spettacolo. “Dopo sei mesi di confronto tra Regioni, Ministero dei Beni Culturali e le categorie del settore oggi è stato dato il via libera al testo al quale sono state richieste significative modiche dalle Regioni. Pur dando il nostro assenso a questo decreto abbiamo ribadito al Ministro Franceschini, che ha condiviso l’impostazione, la necessità di una riforma di sistema del settore dello spettacolo che non può essere realizzata solo attraverso decreti d’urgenza”. E’ quanto affermato il coordinatore della Commissione Cultura della Conferenza delle Regioni Mario Caligiuri, assessore regionale della Calabria. Inoltre sempre nella riunione di oggi, le Regioni hanno offerto il proprio contributo anche al cosiddetto Decreto legge “Cultura” ed all’assegnazione dei fondi ai siti UNESCO italiani.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *