Commercio internazionale: raggiunto l’accordo per il partenariato trans-pacifico (TTP)

Pubblicato il 5 ottobre 2015 - da
0 0 0 No comments

Calenda: “Ora tocca all’Europa compattarsi e concludere il negoziato con gli Usa”

TPP_member_states_460x275-455x272Roma, 5 ottobre 2015 – “La chiusura del negoziato TPP (Trans -Pacific Partnership) – il Free Trade Agreement tra gli Stati Uniti e altri 11 paesi dell’area del Pacifico – raggiunta oggi ad Atlanta –  è un passo fondamentale verso la costruzione di un’ampia area di libero scambio di importanza globale che, una volta concluso anche il TTIP (Transatlatic Trade and Investment Partnership – l’accordo che l’Unione Europea sta trattando con gli USA) metterà insieme il 63 per cento del PIL mondiale”. E’ quanto dichiara il Vice Ministro allo Sviluppo Economico Carlo Calenda.“È una svolta fondamentale nella globalizzazione – sottolinea il Vice Ministro – che mira a un riequilibrio dei rapporti economici e commerciali rispetto alla prima fase della stessa. Per i BRICS sarà molto più difficile continuare a indulgere in pratiche protezionistiche e di dumping”.“Ora dobbiamo lavorare rapidamente per completare il negoziato per il TTIP prima delle elezioni presidenziali americane. Perché ciò sia possibile, gli Stati membri dell’UE – ha concluso Calenda – devono ritrovare compattezza e appoggiare senza riserve il lavoro della Commissione, smettendo di inseguire quella parte, ampiamente minoritaria,  della pubblica opinione europea che è pregiudizialmente contraria al TTIP per ragioni ideologiche”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *