Card. Martini. Pisapia: “Suo archivio ricchezza straordinaria”

Pubblicato il 26 giugno 2015 - da
0 0 0 No comments

“Il progetto dell’Archivio Martini nasce non come semplice luogo virtuale di raccolta di documenti da conservare, ma come l’apertura di un tesoro che parla a tutti, e che ancora oggi può indicarci una strada possibile da percorrere”

chiesa-150626115103Milano, 26 giugno  – “Milano non ha mai dimenticato gli insegnamenti del Card. Martini, sia negli anni in cui è stato Arcivescovo della città, che successivamente, attraverso cui ha testimoniato libertà e coraggio.  Non ha mai smesso, nemmeno durante la malattia, di contribuire ad allargare i confini del dialogo tra culture e tra religioni, tra credenti e non credenti.  Ecco perché il progetto dell’Archivio Martini nasce non come semplice luogo virtuale di raccolta di documenti da conservare, ma come l’apertura di un tesoro che parla a tutti, e che ancora oggi può indicarci una strada possibile da percorrere”. Lo ha dichiarato il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia intervenendo alla presentazione del progetto dell’Archivio Martini Acoltare la Storia, un progetto per promuovere la memoria e l’attualità della figura  e del pensiero del Cardinale. “Grazie alla Fondazione Carlo Maria Martini e alla Fondazione Unipolis, questa ricchezza straordinaria potrà essere a disposizione della città e di tutti. La complessità dei materiali – testi, immagini, articoli, discorsi, interviste, appunti e molto altro – riflette la vastità delle relazioni e degli ambiti di intervento del Card. Martini. Una vastità e una profondità mai fine a se stessa, ma piuttosto intesa come dono. L’Archivio digitale promuoverà e diffondere la figura e gli insegnamenti di un uomo di fede e di un grande maestro di vita, cui sono personalmente legato e che ancora oggi sento molto vicino. Il suo insegnamento più bello ‘Chi è orfano della casa dei diritti difficilmente sarà figlio della casa dei doveri’ mi accompagna ogni giorno”, ha concluso il Sindaco Pisapia. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *