“Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità”

Pubblicato il 19 settembre 2015 - da
0 0 0 No comments

Il mare e la navigazione a vela come strumenti di educazione, formazione, orientamento lavorativo e inclusione sociale

 DSC_0154Brindisi, 19 settembre, 2015- Nuova sfida per i ragazzi di “Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità” che dopo le vittorie alla XXX Regata Internazionale Brindisi – Corfù 2015, e il 2° posto del VIII° Trofeo “Rotary Cup Governor” del 13 settembre scorso a Gallipoli, si prepara ad affrontare il XVII° “Trofeo Rivellino” – Domenica 20 Settembre 2015 – Gallipoli, puntando a conquistare il primo posto. La partenza è presvista alle ore 9.00 dal Marina Bleu Salento ( Lungo Mare Marconi G., Gallipoli ) mentre alle ore 17.00 la premiazione sarà nell’imponente Castello di Gallipoli (Piazza Imbriani). Superare le barriere del disagio sostenendo e promuovendo iniziative di solidarietà ed educazione attraverso lo sport per rendere meno difficile la quotidianità è il motore di “Alba Mediterranea”. Alba Mediterranea, capofila del raggruppamento formato da Assonautica di Puglia, Consorzio Emmanuel e Centro Servizi Salento, prosegue nel lavoro degli obiettivi previsti dal progetto “Messaggeri di Legalità”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Gioventù e il Servizio civile nazionale. L’attività di Alba Mediterranea, Associazione di Promozione Sociale guidata da Cosimo Prisciano, è formata da skipper, psicologi, volontari, esperti nel campo socio-educativo, della nautica sportiva/da diporto e del mercato del lavoro, e mira alla diffusione della cultura della legalità attraverso un’azione di sistema fondata sulla “velaterapia” ed interventi di sensibilizzazione territoriale alla legalità, trasformando giovani a rischio di devianza e/o svantaggiati in veri e propri equipaggi di imbarcazioni a vela e “messaggeri di legalità” capaci di attivare sul territorio della pugliese azioni di sensibilizzazione alla legalità. L’utilizzo di strumenti come il mare e la navigazione a vela permettono un eccezionale occasione per l’adozione di comportamenti ispirati al rispetto delle norme di convivenza civile in prospettiva del bene comune. Navigare e vivere in armonia nel piccolo mondo della barca, è un modo per imparare a stare insieme, diventare equipaggio, riscoprire valori importanti e fondamentali come la collaborazione, l’aiuto reciproco, la solidarietà, il senso di responsabilità verso gli altri, l’amore per la natura, la condivisione di regole. Nella realizzazione del progetto sono coinvolti: gli Uffici dei Servizi Sociali per i Minorenni di Lecce, Taranto, Brindisi e Bari, le basi nautiche di Gallipoli, Otranto, Brindisi, Bari, Taranto, comunità e ragazzi in carico ai servizi sociali di Comuni pugliesi oltre 50 ragazzi che tra il 2015 e il 2016 parteciperanno in totale a 10 regate regionali ed internazionali. “Continuano a Gallipoli i percorsi con i giovani segnalati dall’Ufficio dei Servizi Sociali per i minori di Lecce e dalle varie comunità leccesi aderenti al progetto; particolarmente importante ed impegnativo è il percorso avviato con una comunità di ragazzi di Alessano, che stanno dando il meglio per il raggiungimento di un ottimo risultato finale. Continuiamo ad accettare l’adesione di altri giovani per farli diventare prodi condottieri di Alba mediterranea”- afferma Cosimo Prisciano, Presidente di Alba Mediterranea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi